a

Latest Posts:

Sorry, no posts matched your criteria.

Follow Us:

Back To Top
Image Alt

5 cose da non fare mai con l’olio evo

cosa non fare con l'olio evo

5 cose da non fare mai con l’olio evo

Se sei un amante dell’olio evo allora saprai sicuramente cosa non fare…

Oppure no?

Oggi per darti una mano e rispettare al meglio questo delicato e prezioso ingrediente voglio darti 5 utilissimi consigli per far sì che ogni sua piccola proprietà non sia intaccata.

Pronto?

Partiamo!

olio evo in bottiglia trasparente

Ecco cosa non fare con un buon olio evo

  1. UTILIZZARNE TROPPO

Un olio evo di qualità possiede generalmente un profumo e un gusto molto più intenso rispetto agli altri oli. Quindi non esagerare! Basta davvero poco per rendere ogni ricetta ancor più equilibrata e saporita. Inoltre, utilizzare troppo olio extravergine invece che portare benefici potrebbe generare l’effetto opposto. Ti ricordo infatti che questo ingrediente è molto calorico quindi, non abusarne!

  1. METTERLO IN UN CONTENITORE SENZA TAPPO

Se mi segui, ormai saprai alla perfezione come conservare correttamente un olio extravergine (LINK). Ma se è la prima volta che sei qui, ricorda che l’olio teme moltissimo l’ossigeno, in quanto ne intacca i preziosi antiossidanti. Segnati quindi di conservarlo in un contenitore chiuso, in modo che l’aria non entri e irrancidisca l’olio;

  1. TENERE LA BOTTIGLIA VICINO AI FORNELLI

Oltre all’ossigeno l’olio teme moltissimo le temperature troppo alte. Quindi, posizionare la bottiglia vicino ai fornelli potrà anche essere pratico ma si rischia di ridurre la durata dell’olio. Ecco perché ti consiglio un luogo buio e fresco;

  1. NON FARLO INVECCHIARE

L’olio extravergine non è vino! Evita di farlo invecchiare perché gli antiossidanti, i sapori e il profumo andranno via via attenuandosi, diminuendo i poteri benefici e il gusto.

Adesso che sai cosa assolutamente NON fare con un buon olio extravergine, non ti resta che provarne uno!

Nel nostro shop puoi trovare due grandi eccellenze: “i”, intenso e audace, e “D”, delicato e armonioso.

Lasciaci un commento Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Campo obbligatorio